Il viso parla di noi

Attraverso il viso e la sua espressione entriamo in relazione con le persone.

È la parte del corpo che maggiormente parla di noi. Ciò che attraversa la mente, ogni pensiero, fantasia, emozione, sentimento, viene trasmesso dall’espressione del viso. Ogni sensazione corporea, che sia piacevole, spiacevole o neutra viene manifestata nel volto.

L’espressione è generata dai muscoli del viso, se essi sono tesi, l’ espressione è tesa, se i muscoli sono rilassati, il volto è rilassato. È interessante notare e percepire i muscoli della mascella: se la mandibola è bloccata o serrata potrebbe essere sintomo di tensione, di aggressività, di non disponibilità a lasciare andare.

Si può inoltre notare che nel volto troviamo i punti di connessione con i sensi: la vista, l’udito, l’olfatto, il gusto, oltre ad essere una parte del corpo sensibile al tatto. Pertanto quando un organo dei sensi riceve un segnale esterno, sul viso avviene una reazione.

Spesso l’espressione che assumiamo è inconsapevole: se stiamo pensando a qualcosa e siamo concentrati è probabile che non si percepisca l’immagine che trasmette il volto. A volte invece l’espressione è consapevole, decidiamo volutamente di assumere un’espressione, è come  se si indossasse una maschera, quindi una protezione utile per entrare in contatto con il mondo esterno, per creare una relazione con le persone.

Vivere il momento presente significa entrare in contatto con noi stessi, notare com’è l’espressione facciale e percepire i cambiamenti che avvengono. Siamo abituati ad utilizzare lo specchio per vedere il volto, e questo va bene, ma proviamo con curiosità ad interpretare il linguaggio del corpo, a percepire l’espressione attraverso i muscoli del viso ed il loro stato.

Avviare un sorriso e notare se qualcosa cambia. Farsi un massaggio al cuoio capelluto, picchiettare delicatamente con i polpastrelli la fronte, gli zigomi, il perimetro del volto e aprirsi al linguaggio delle sensazione.

È ciò che abbiamo sperimentato nella lezione avvenuta ieri. Durante la sessione di meditazione  ci siamo rivolti al viso per sentirlo, ascoltarlo e finalmente percepirlo.

 

Leave a comment

Per essere sempre aggiornati sui corsi e sulle attività del Centro Essere Ora.

No spam.

Ti sei iscritto con successo alla newsletter

There was an error while trying to send your request. Please try again.

Essere Ora will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing.