Pausa, è tempo di meditare

 “La meditazione è una delle più grandi arti della vita, forse la più grande. Quando imparate a conoscervi, quando vi osservate, osservate il modo in cui camminate, in cui mangiate, quello che dite, le chiacchiere, l’odio, la gelosia, l’essere consapevoli di tutto dentro di voi, senza alternativa, questo fa parte della meditazione.”
Krishnamurti

Essere Ora con Miriam Lucia ha avviato un breve percorso di quattro incontri di meditazione.
Nonostante il periodo dell’anno dedicato alle vacanze e alle numerose attività proposte all’aria aperta, il gruppo formato è numeroso! Sempre più persone si stanno avvicinando alla meditazione di consapevolezza, sempre più persone stanno sperimentando la pratica e i benefici che ne derivano.

Molte persone si domandano cosa significhi meditare: il tema è vastissimo e forse infinito. Cos’è per Essere Ora la meditazione e lo stare nel momento presente?

Innanzitutto la meditazione non è una tecnica, nemmeno un metodo stravagante per indurre al rilassamento, o un metodo magico per eliminare lo spiacevole. La meditazione è uno stile di vita che porta a stare, con disponibilità, nel momento presente.

Inizialmente meditare potrebbe apparire come una tecnica: iniziare a sperimentare lo “stare” seduti fermi ed “addestrare” l’attenzione al momento presente. La pratica e la costanza però portano a trasformare la tecnica in uno stile di vita.

Cosa significa stare nel momento presente? Trascorriamo il tempo senza renderci realmente conto di dove siamo, dell’ambiente che ci circonda. Passiamo da un compito all’altro senza considerare il nostro stato interno, le nostre sensazioni:

* Parliamo al telefono mentre facciamo altro
* Mangiamo senza assaporare, senza renderci conto se abbiamo realmente fame.
* Camminiamo senza sentire i piedi, passiamo da una postura all’altra senza sentire il corpo in movimento o il cambio di posizione.

Insomma procediamo ininterrottamente nel fare quotidiano senza ascoltare il corpo.

Tutto questo non è presenza mentale, non è stare nel qui e ora, è assenza da noi, è essere altrove.

Ma quando, anche per poco tempo, si porta l’attenzione al respiro, si attiva la consapevolezza, si porta l’attenzione al nostro stato, a come respiriamo, notiamo se siamo tesi o rilassati, la disponibilità verso ciò che stiamo facendo.
Meditare significa conoscersi, entrare realmente in contatto con noi stessi, con le nostre sensazioni, con i nostri bisogni.
La consapevolezza è un dono che appartiene a tutti, per utilizzare questa abilità basta sviluppare l’intenzione, con gentilezza e disponibilità, nel rispetto del nostro sentire, quindi un passo dopo l’altro dandosi il tempo di esplorare.

Leave a comment

Per essere sempre aggiornati sui corsi e sulle attività del Centro Essere Ora.

No spam.

Ti sei iscritto con successo alla newsletter

There was an error while trying to send your request. Please try again.

Essere Ora will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing.